incontro d'affari

Chi siamo

La Fondazione Bruno Visentini
 

La Fondazione Bruno Visentini è persona giuridica di diritto privato e non ha fine di lucro; persegue esclusivamente finalità scientifico-culturali, nei campi giuridico, economico-sociale e storico-politico.

In particolare, nell’ambito delle suddette finalità la Fondazione:

  • sostiene, favorisce, progetta e attua programmi di ricerca in materia di impresa, mercato, lavoro, nonché di istituzioni non profit;

  • promuove convegni, seminari, conferenze, dibattiti ed ogni altra iniziativa coerente con le sue finalità;

  • sostiene, attraverso la assegnazione di Borse di studio e ricerca, la formazione scientifica e professionale di ricercatori;

  • programma e attua corsi di formazione e di aggiornamento.

 
L'Osservatorio sulla Riforma Fiscale

L’Osservatorio sulla Riforma Fiscale si pone innanzitutto l’obiettivo di seguire ed analizzare l’evoluzione dei diversi progetti di riforma fiscale che sono al momento oggetto di studio e di dibattito.

Considerata la prospettazione a breve di una riforma fiscale nonché la diversità di obiettivi posti dai diversi soggetti che, direttamente o indirettamente, intervengono nella sua elaborazione, si profila il rischio che l’ordinamento tributario subisca delle modifiche limitate ad uno o più settori impositivi e, soprattutto, mal coordinate. È, invece, necessario che una riforma del sistema fiscale non sia ispirata a riforme ‘settoriali’ ma, invece, ad una riforma complessiva del sistema.

D’altronde, l’ultima vera ed organica riforma fiscale è stata quella del 1973 (‘Riforma Visentini’); successivamente a queste le uniche altre rilevanti riforme fiscali, seppur più contenute della precedente, sono state quella del 1997 (‘Riforma Visco’), quella del 2003- 2004 e infine quella del 2014 – 2015. I tempi sembrano quindi ormai maturi per disegnare una riforma coordinata che rappresenti un insieme logico, razionale e coerente di istituti e procedure piuttosto che interventi spot.

L’Osservatorio sulla riforma fiscale si pone, dunque, come obbiettivo quello di seguire l’evoluzione dell’attuale riforma fiscale, analizzando criticamente i diversi contributi tecnici e politici.

Il punto di partenza dell’analisi sono le audizioni rese tra gennaio e giugno 2021 nell'ambito dell'indagine conoscitiva sulla “riforma dell'imposta sul reddito delle persone fisiche e altri aspetti del sistema tributario”.

Il ciclo di audizioni è recentemente concluso e la competente Commissione Parlamentare ha, in data 30 giugno 2021, pubblicato un primo documento contenente un documento conclusivo che “possa fungere da indirizzo politico al Governo per la predisposizione della legge delega sulla riforma fiscale”.

Per l’effetto, è atteso che l’Esecutivo presenti entro il 31 luglio 2021 un disegno di legge delega per la riforma fiscale.